L’internazionalizzazione delle imprese conviene davvero?

[fa icon="calendar"] 16/11/18 16.41 / da MASSIMO LENTSCH

MASSIMO LENTSCH

tante domande

Cosa significa internazionalizzazione? Quando conviene metterla in atto? Le aziende italiane guardano il mercato globale con sempre più interesse, facciamo un po’ di chiarezza su quali siano le difficoltà strategiche da affrontare quando ci si affaccia su un nuovo mercato.

 

Il tuo prodotto è internazionalizzabile?

L’internazionalizzazione delle imprese è un processo che può aiutare un’azienda ad aumentare il proprio fatturato, ma non è così scontato chiedersi se funzioni per tutti allo stesso modo. Il tuo prodotto è vendibile all’estero?

Distinguiamo innanzitutto i prodotti dai servizi, vanno trattati in maniera diversa. Un prodotto fisico e concreto ha, generalmente, un migliore appeal internazionale; ma la vendita comporta dei costi di trasporto (attenzione quindi al commercio di prodotti low cost) e soprattutto, a seconda che si tratti di un prodotto finito, di subfornitura o di macchinari, è necessario mettere in atto strategie diverse. L’export di un servizio può comportare meno costi vivi, ma incontrare maggiori difficoltà ad essere esportato, perché ha bisogno di una localizzazione pressoché perfetta.

Hai tradotto tutto nella lingua di destinazione? Per comunicare in maniera adeguata nel paese di destinazione è necessario tradurre perfettamente i tuoi strumenti, web e cartacei.

Ogni azienda ha un indice di esportabilità diverso; per sapere se ti conviene internazionalizzare la tua impresa, assicurati di scoprire questi dati!

 

L'azienda è strutturata e pronta a ricevere contatti dall'estero?

È importante capire se la tua azienda è già strutturata abbastanza da rispondere adeguatamente ad eventuali contatti stranieri; l’internazionalizzazione delle imprese è un passo importante ed è buona norma prepararsi per ogni evenienza.

  • L'azienda è finanziariamente solida? Potrebbe rendersi necessario fare diversi investimenti prima di riuscire a creare una rete commerciale nel paese di destinazione. Questo potrebbe tradursi in stand per fiere, trasferte e l’invio di diversi campioni.
  • Hai un reparto marketing competente in grado di gestire una campagna all’estero? Seguire contatti stranieri e creare una strategia per un altro paese può diventare un’impresa titanica per chi non ha molta esperienza in termini di internazionalizzazione delle imprese.
  • Sei pronto a gestire al dettaglio le nuove richieste commerciali? A livello logistico l’internazionalizzazione rischia di stressare eccessivamente un reparto produttivo già oberato di lavoro. In questo caso l’organizzazione e la precisione sono di fondamentale importanza.

 

Quanto conosci il mercato di destinazione?

Scegliere il mercato di destinazione corretto è di fondamentale importanza per l’internazionalizzazione delle imprese. Se vuoi andare a colpo sicuro non puoi permetterti di scegliere a caso, ma devi selezionare i mercati con il maggior potenziale per il tuo business, attraverso un’analisi dei dati accurata.

Conosci quali sono i tuoi competitor internazionali? Scoprire quali siano i tuoi concorrenti principali ti mette in una situazione di vantaggio, perché puoi decidere quali variazioni di rotta compiere per rendere unico il tuo prodotto o servizio. Inoltre, sarai in grado di scoprire come sono organizzate le loro reti commerciali! Sfrutta tutti i dati a tua disposizione ed evita di sprecare tempo e denaro in azioni non efficaci.  

Tante domande, tanti dati, tante informazioni e poco tempo per trovare numeri e risposte giusti. Come fare per valutare se intraprendere il processo di internazionalizzazione dell’impresa? Per prima cosa scopri come hanno fatto le altre aziende che hanno avviato un’export di successo e prendi il controllo del tuo business.

Categorie: Mercati, Internazionalizzazione, Come Vendere all'Estero

MASSIMO LENTSCH

Scritto da MASSIMO LENTSCH

FONDATORE E AMMINISTRATORE DELEGATO - Fondatore di Co.Mark, è ideatore della formula del Temporary Export Management per supportare le PMI nello sviluppo commerciale sui mercati internazionali. Laureato in Sociologia Economica, offre le proprie conoscenze e competenze anche come formatore e consulente, collaborando in modo stretto con camere di commercio e istituzioni italiane. Nel 2016 ha pubblicato il libro “I manovali del marketing internazionale. Tecniche di Temporary Export Management per le PMI”.