Come scegliere il miglior export manager per la tua azienda

[fa icon="calendar"] 03/12/18 10.24 / da IVAN SALVALAGLIO

IVAN SALVALAGLIO

Miglior-export-manager

Vendere all’estero significa spendere tempo, denaro e risorse, scoprendo il fianco a mercati completamente nuovi. Superare questa vulnerabilità può essere un importane motivo di crescita ma, se gestita in maniera superficiale, rischia di compromettere la tua attività.

Sei già un esperto di export?

Se la risposta è negativa, in qualsiasi caso, avrai bisogno di scegliere il miglior export manager per la tua azienda: un supporto costante e concreto per avviare la corretta strategia di export marketing e garantire, nel tempo, una crescita solida e proficua nei mercati obiettivo.

 

Cos’è un export manager

Co.Mark ha portato in Italia una figura di export innovativa: il Temporary Export Specialist (TES®). Il miglior export manager non fa solo il consulente, ma sfrutta le sue competenze trasversali e tutti gli strumenti a sua disposizione (compresa una squadra di tecnici a cui affidare complesse operazioni di marketing e analisi dati) per portare la tua azienda all’interno del mercato di riferimento nella maniera più proficua.

Il miglior export manager è uno specialista a tempo, che ti affianca nelle varie fasi del processo di export, dalla creazione della strategia allo sviluppo di una rete commerciale. Il TES® lavora periodicamente direttamente in azienda, affiancandoti anche alle fiere internazionali e durante gli incontri con i potenziali clienti.

 

Le competenze del miglior export manager

Il Temporary Export Specialist è una figura versatile che ha una serie di competenze trasversali per adattarsi con efficacia a tutte le situazioni che si possono presentare quando si fa export.

  • Conoscenza dei diversi settori industriali e dei mercati di riferimento,
  • Skill commerciali e tecniche di vendita,
  • Conoscenze linguistiche,
  • Spiccate capacità relazionali e di problem solving,
  • Vaste capacità di analisi.

 

Gli strumenti dell’export manager

Le capacità relazionali sono un must per scegliere il miglior export manager; è altrettanto importante però disporre dei corretti strumenti e un uso sapiente di tutte le risorse a diposizione per garantire la massima efficacia della strategia. Co.Mark dota i suoi TES® dei migliori strumenti di marketing e analisi dati, per raccogliere tutte le informazioni possibili sui mercati obiettivo, per organizzarle e utilizzarle al meglio.

 

Il metodo vincente

Ogni mercato è differente e ogni settore merceologico ha le sue peculiarità; buttarsi alla cieca all’interno di una nuova realtà economica è un enorme salto nel vuoto che dovresti sempre evitare. Il TES® usa un metodo scientifico consolidato, strutturato per garantire la massima efficacia della strategia.

Il miglior export manager sa identificare i punti di forza della tua azienda, comprenderne la struttura organizzativa ed elaborare un piano strategico che riesca a incrociare le esigenze del mercato con gli obiettivi aziendali.

 

Scegli il miglior export manager, scegli Co.Mark e ottieni subito un appuntamento gratuito.

Ricevi una consulenza gratuita di Co.Mark per sviluppare il tuo export

Categorie: Temporary Export Specialist, decision

IVAN SALVALAGLIO

Scritto da IVAN SALVALAGLIO

DIRETTORE TECNICO - Coordina l’erogazione del servizio e le attività dei Supervisors e degli Area Manager. Gestisce in modo diretto i TES® e i clienti della Regione Lombardia. Responsabile della formazione tecnica di tutti i TES®, contribuisce ogni giorno a promuovere un orientamento verso la massima qualità del servizio elaborando gli input provenienti dal mercato.